Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Also available in:

Databases

Homepage > Databases > Best Practice

Best Practice

back to the list

Document Typology: Article
Target groups: Caregivers,Patients
country Where It Took Place: Italy
Name of compiler: Tania
name of institution: Cipes piemonte
role: coordinator
language Of The Description: Italian
title: Nuove storie per gli anziani: cure primarie basate sulla narrazione in Inghilterra
description Of The Best Practice:
Il primo di questi movimenti, narrative-based medicine, è stato sperimentato in Gran Bretagna da due professori di medicina generale (medicina di famiglia), Tricia Greenhalgh e Brian Hurwitz (Greenhalgh e Hurwitz, 1999).
Results:
Gli autori hanno creato una rete di collegamenti con i colleghi accademici nelle scienze sociali a livello nazionale e internazionale, in particolare nei settori della sociologia e antropologia (Greenhalgh, Hurwitz, e Skultans, 2004). Questa rete ha promosso l'idea che gli studi narrativi in grado di informare i professionisti della medicina, per esempio, aiutandoli a capire l'importanza delle narrazioni di malattia dal punto di vista del paziente. Tali idee sarà familiare ai terapeuti familiari e di molti medici di famiglia che sono stati influenzati dal lavoro di scrittori come Kleinman e Frank (Kleinman, 1980, 1989; Frank, 1998).
Quality indicators:
Use of means of narrative medicine
Comment:
Studio pionieristico sull'utilizzo delle narrazioni all'interno del settore delle cure primarie.
Evaluation:
Insieme a un numero crescente di colleghi britannici e internazionali, Greenhalgh e Hurwitz sostengono che la narrazione-based medicine offre la possibilità di controbilanciare (anche se non opporsi), la potente influenza della medicina basata sull'evidenza, che presenta una voce diversa da quelle della scienza ufficiale e l'industria farmaceutica (Kirmayer, 2001).

back to the list