Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Also available in:

Case Studies

Homepage > Case Studies

Case Studies

Language: Italian
Context: Asti vicino a Torino
Title of document: Il papà di Fabrizio
Name of compiler: Tania
Actors involved: Padre e Figlio
Description of the experience:
L'anno scorso mio padre ha rotto la schiena, una vertebra lombare, cadendo da una scala. E 'stato fortunato, ma nei mesi successivi furono molto difficili.

Nel mese doveva rimanere immobile letto mangiare cambiarsi e ogni movimento base era complicato e doloroso.

Era molto preoccupato per i tempi di recupero, e molto preoccupato di non guarire completamente.
Ogni giorno curato la schiena con il magnete, due ore al giorno.

Dopo circa due mesi, il peggio era passato, si poteva camminare, mangiare e dormire senza sedersi nel bagagliaio, aveva riguadagnato un'indipendenza piccola.

A proposito del terzo mese, la schiena era guarito e ha iniziato la riabilitazione, dopo un anno, il recupero fisico è stato quasi del 100%.

I medici hanno consigliato di praticare esercizi per mantenere il tono muscolare, ma con la scomparsa del dolore
Objectives:
Il punto di vista di un figlio che vede per la prima volta suo padre malato
Means and Strategy:
"nel primo mese di malattia, ho dovuto rimanere immobile nel letto, cambiando i vestiti e ciascun movimento era complicato e doloroso".
Il dialogo sottolinea la totale dipendenza del padre da suo figlio
Conclusions:
Sebbene la storia non sia perfettamente narrata, l'ascolto della storia direttamente dalla persona (il figlio) ne sottolinea l'importanza emotiva
Name of Institution: cipes piemonte
Role: coordinator of the project

back to the list