Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Also available in:

Databases

Homepage > Databases > Publications

Publications

back to the list

Document Typology: Book
Methodology addressed by the publication:Parents pedagogy
Title of document: Progetto La Pedagogia dei Genitori, Risorsa per l'educazione e la formazione.
Name of author(s): A.MOLETTO R.ZUCCHI (a cura di)
Name of publisher: Elena Morea editore, Torino 2006, II ed.
Language of the publication: Italian
Language of the review: Italian
Summary:
Pedagogia dei Genitori nasce per valorizzare l'azione formativa dei genitori e promuovere il patto educativo con i professionisti. Prima è Progetto, in seguito all'applicazione pluridecennale e le conseguenti verifiche diventa Metodologia, con strumenti sperimentati e applicabili a più situazioni. Il libro è il manifesto dell'iniziativa: un documento programmatico suddiviso in riflessioni teoriche e strumenti. La prima parte contiene i fondamenti scientifici e l'articolazione della genitorialità, nella pedagogia della speranza, della fiducia, della responsabilità e dell'identità. Il messaggio contenuto nel titolo del contributo di Augusta Moletto, Imparare dai genitori, che sembrava una provocazione, viene ora riconosciuto base del patto educativo tra famiglia ed esperti.
Alle 'ragioni' del progetto seguono le narrazioni: quattro itinerari di famiglie con bimbi in situazioni di handicap che, con maggior intensità delle altre, propongono la loro genitorialità. Quello che li accomuna è l'impegno e l'empatia dei genitori, la capacità di condurre la propria e l'altrui vita attraverso difficoltà, lasciandosi guidare dall'istinto materno o genitoriale, fatto di stretta adesione alla realtà, funzionale alla costruzione del progetto di vita.
L'ultima parte del volume raccoglie progetti realizzati in contesti differenti. Si va da quello più generale, proposto come modello, elaborato dal Comitato per l'integrazione scolastica e dall'AIPD di Pisa e Brindisi, a quello approvato e finanziato dalla Comunità europea ed inserito nel programma di educazione permanente Socrates Grundtvig 2. L'Europa riconosce il progetto e ne valida l'impostazione articolandolo in durata triennale, vincolandolo alla diffusione dei risultati. Il terzo progetto, realizzato nel 2001 dal Gruppo di Lavoro Interistituzionale Provinciale e dal Provveditorato agli Studi di Torino, si articola in undici incontri nelle principali città della Provincia, dove i genitori sono chiamati a narrare gli itinerari educativi dei figli ad assemblee cittadine. Un Convegno finale valida i risultati degli incontri. Il quarto viene realizzato dall'Associazione Integrazione di Villaverla (VI), con la consulenza e la supervisione del Comitato per l'integrazione scolastica, editore della rivista Handicap & Scuola.
Reviewer's comments on the document:
Il libro appare importante per la sua operatività e semplicità. E' la seconda edizione di uno dei primi testi che presenta la Metodologia. La schematicità lo rende uno strumento agile e essenziale. La prima parte sottolinea il messaggio più significativo che permea tutto il progetto: IMPARARE DAI GENITORI: imparare da loro la storia del figlio, le sue abitudini, le sue inclinazioni che si sono formate in famiglia, partendo non dai problemi, ma dalla positività, una visone pedagogica costruttiva che permette di conoscere e sviluppare le competenze della persona in difficoltà partendo dalle conoscenze e competenze della famiglia. Nel libro vengono fissati per la prima volta i valori in azione che la famiglia - mette in campo nell'allevare il figlio che diventano competenze messe in campo dai genitori. La Metodologia Pedagogia dei genitori le ha tradotte in altrettante Pedagogie che possono esser apprese dai genitori: la pedagogia della Speranza, della Fiducia, della Responsabilità, della Identità e della Crescita.
Il cuore del libro, come per le altre pubblicazioni della Metodologia sé costituito dalle narrazioni che presentano gli itinerari educativi compiuti dai genitori con figli disabili . I percorsi sono quattro ma ciascuno con una sua caratteristica che permette agli esperti di impadronirsi delle competenze educative genitoriali.
Il primo Il progetto possibile per Francesco propone un progetto di vita costruito dai genitori spesso opposto all'atteggiamento di sfiducia dei tecnici. La storia di Sefano raccontata dalla sua mamma riguarda un itinerario fatto all'interno delle istituzioni ospedaliere alla ricerca di un atteggiamento di fiducia da parte degli esperti nei confronti delle aspettative genitoriali in funzione di uinm patt educativo. La narrazione di un papà riguarda l'impatto con un sistema scolastico, quello inglese, dove non è garantito a tutti ibimbi disabili l'integrazione nelle scuole di tutti e il confronto con un sistema scolastico dove l'inclusione è garantita a tutti. In Un mondo d'amore una mamma presenta il suo percorso di accettazione della diversità della figlia e della sua crescita. Il valore della narrazione consiste nella presentazione dei valori che un genitore deve metter in campo per proporre alla società la positività del figlio e il valore della sua presenza nel mondo..
Where to find it:

Elena Morea Edizioni, Via Brugnone 12, 10126 Torino. Tel. 011 6504187 e-mail: elena.morea@elenamorea.it

back to the list