Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Also available in:

Databases

Homepage > Databases > Publications

Publications

back to the list

Document Typology: Book
Methodology addressed by the publication:Parents pedagogy
Title of document: Con i nostri occhi. Un itinerario di 'Pedagogia dei Genitori'
Name of author(s): A. MOLETTO R. ZUCCHI (a cura di)
Name of publisher: Supplemento rivista Handicap & Scuola, Torino 2006.
Language of the publication: Italian
Language of the review: Italian
Summary:
Il libro testimonia l'itinerario compiuto dalla metodologia. E' patrocinato dal Comune di Torino che riconosce Pedagogia dei Genitori strumento di valorizzazione del capitale sociale e della cittadinanza attiva. Marisa Pavone, docente dell'Università di Torino lo valida come buona prassi metodologica per gli interventi di rete.
Un capitolo sottolinea l'articolarsi delle varie attività promosse dall'Ente locale, mentre il successivo documenta i vari itinerari prodotti all'interno delle scuole per valorizzare le competenze educative della famiglia. Una sezione è dedicata agli interventi di rete realizzati attorno a Stefano per favorire la sua integrazione.
Il volume raccoglie le narrazioni dei genitori che hanno partecipato al Progetto EuropeoSocrates Gruntvig 2 di educazione permanente, con la possibilità di mettere a confronto itinerari educativi compiuti da famiglie scozzesi, francesi e italiane. Uno spazio particolare riguarda i fratelli e le sorelle che testimoniano i percorsi di crescita.
Reviewer's comments on the document:
La struttura del libro si sviluppa partendo dalla funzione dell'ente locale, si collega all'azione delle scuole, propone il valore della rete delle amicizie, l'azione dei genitori e quella dei fratelli. Si parte dai livelli più ampi amministrativo istituzionali per arrivare ai soggetti direttamente implicati. Il libro documenta l'importanza delle agenzie educative del territorio (ente locale, sanità, istruzione) per la promozione delle competenze e delle conoscenze della famiglia. Attraverso delibere amministrative riconoscono i genitori come cittadini attivi e propongono i valori della genitorialità al territorio. Le scuole, le associazioni e le aggregazioni sociali sono chiamate all'attivazione degli strumenti che permettono la realizzazione del patto educativo scuola famiglia. Contestualmente viene predisposta la formazione dei professionisti che si occupano di rapporti umani (insegnanti, medici, educatori, assistenti sociali, ecc.) in modo che recepiscano e utilizzino professionalmente le competenze e le conoscenze educative della famiglia. Nel libro viene presentata l'azione di due comuni: Torino e Collegno (TO) che applicano la Metodologia. La loro azione si articola come momento di supporto e coordinamento delle attività nelle scuole dove si attuano strumenti come la presentazione dei figli da parte dei genitori al momento della accoglienza, l'utilizzo della esperienza genitoriale come educazione alla scelta nell'orientamento, la loro educazione come formazione alla legalità. .
Where to find it: Comitato per l'integrazione scolastica, Via Artisti 36, 10124 Torino. E-mail handicapscuola@libero.it. http://digilander.libero.it/handicapscuola

back to the list