Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Also available in:

Databases

Homepage > Databases > Publications

Publications

back to the list

Document Typology: Book
Methodology addressed by the publication:Narrative medicine
Title of document: Strumenti per una medicina del nostro tempo. Narrative Based Medicine -Metodologia Pedagogia dei Genitori - Inter -national Classification of Functioning, Torino 2010
Name of author(s): C. Bena A. Borracino M. Faloppa L. Garrino S. Gregorino S. Grigolo B. Martin A. Moletto R. Zucchi
Name of publisher: Comitato per l'integrazione scolastica
Language of the publication: Italian
Language of the review: Italian
Summary:
Il libro è opera di un'equipe multidisciplinare di specialisti che appartengono a due ambiti complementari delle scienze dell'uomo: la medicina e la pedagogia, ed è promosso dal Comitato per l'integrazione scolastica di Torino e dalla Società Italiana di Pedagogia Medica (SIPeM). Sottolinea l'integrazione di più strumenti: la Narrative Based Medicine (NBM), l'International Classification of Functioning (ICF) e la Metodologia Pedagogia dei Genitori per una visione olistica e sistemica della persona. Il titolo sottolinea l'attualità di una medicina che tenga conto delle componenti storico culturali di ciascuno di noi (NBM), dell'ambito sociale, della partecipazione e del progetto di vita della persona (ICF) e del prendersi cura. La Metodologia Pedagogia dei Genitori si colloca tra la NBM e l'ICF, arricchendoli di senso. Il sapere dei genitori si manifesta attraverso la narrazione, dando unità alla classificazione ICF proponendo i fattori personali, la loro conoscenza, la visione positiva del congiunto.
La Narrative Based Medicine si inserisce nella medicina cognitiva rivolta ad evitare errori clinici, restituendo ai sanitari coscienza della componente personale e emotiva della loro professionalità. Il racconto del paziente non solo attribuisce consapevolezza e potere sulla sua condizione, ma comunica al curante un sapere soggettivo che si affianca ai saperi formali e generali.
Il testo analizza gli strumenti specifici dell'ICF precisandone gli ambiti di applicazione: riabilitazione, valutazioni cliniche, integrazione, politiche sanitarie, ecc. Viene premessa una relazione narrativa della situazione socio ambientale del paziente con relativa diagnosi.
La Metodologia Pedagogia dei Genitori si pone come interfaccia tra i due strumenti, la NBM e l'ICF: del primo propone la narrazione come strumento conoscitivo, del secondo ha la visione ampia e sistemica, legata all'unità psicofisica e al funzionamento della persona. La Metodologia, valorizzando le competenze e le conoscenze dei genitori sui propri figli, propone una dimensione storico evolutiva, complementare alle indicazioni dell'ICF e NBM. Il sapere specifico della famiglia permette di presentare i fattori personali che identificano l'individuo, previsti dall'ICF, ma non classificabili.
Reviewer's comments on the document:
Il libro è strumento per il patto educativo scuola, famiglia, sanità ed Enti locali. Mette in evidenza la base comune e la complementarità di strumenti come l'ICF, la NBM e la Pedagogia dei Genitori. Evidenzia la rivoluzione copernicana realizzata dall'ICF: il punto di partenza non è lo specifico medico, la malattia o il disagio, all'interno del quale può intervenire solo la professionalità del curante, ma la salute e gli ambiti ad essa correlati. Le strutture e le funzioni corporee non sono prese in considerazione in termini diagnostici o patologici, ma collegati all'attività e alla partecipazione. L'ambito diventa quello della vita, della sua esplicazione nell'attività normale, la partecipazione nella relazionalità.
Il testo sottolinea come la NBM permette di inquadrare i dati classificati dall'ICF in una dimensione storica. L'esposizione narrativa evidenzia il contesto dove è situata la classificazione. Le caratteristiche positive e funzionali della persona vengono inserite nella storia e nell'ambiente in cui si è evoluta. Narra non solo il paziente, ma anche l'esperto che prende coscienza delle sue emozioni.
La Metodologia Pedagogia dei Genitori mette in luce le competenze e le conoscenze dei familiari, presentando l'itinerario educativo compiuto col congiunto, fornendo il proprio contributo ai professionisti in una situazione di rispetto e parità. Propone i valori che mette in atto nell'educazione del figlio, la pedagogia della speranza, della crescita, della fiducia, della responsabilità e dell'identità.
Where to find it: Comitato per l'integrazione scolastica. Via Artisti 36, 10138 Torino. Tel.: 011 88 94 84. Fax: 011 81 51 189. e-mail: handicapscuola@libero.it http://digilander.libero.it/handicapscuola

back to the list