Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Also available in:

Databases

Homepage > Databases > Publications

Publications

back to the list

Document Typology: Book
Methodology addressed by the publication:Narrative medicine
Title of document: Angolo delle storie. Fai un bel respiro. Storie di fibrosi cistica e trapianto
Name of author(s): Autori Vari
Name of publisher: Casa Editrice Vicolo del Pavone
Language of the publication: Italian
Language of the review: Italian
Summary:
"L'idea de L'angolo delle storie" nasce da due pediatri che lavorano all'interno del Regina Margherita di Torino occupandosi di pazienti con patologie rare, croniche e complesse. Proprio questo tipo di malattie richiamano il clinico ad una riflessione che supera gli stretti limiti della biomedicina e coinvolge altri saperi, sia in campo sociale sia psicologico, antropologico, bioetico e filosofico. E così la riflessione diventa narrazione e la narrazione si riveste di significati, tocca argomenti che solo raramente vengono considerati, analizzati e compresi in tutta la propria complessità, per paura forse, oppure per mancanza di consuetudine nell'affrontare in cocnretezza temi critici quali ad esempio la fase terminale della malattia, al centro del presente volume. E' critico pensare all'idea della morte come unica conclusione possibile di quella storia di malattia, anche quando essa comincia a prendere corpo in quel malato, nella sua famiglia, negli operatori che li conoscono.
Questa idea emerge tra le righe di Fai un bel respiro, la cui narrazione è dedicata ad alcune storie relative alla fibrosi cistica, una patologia cronica e complessa che, nella forma classica comporta un quadro di insufficienza respirtatoria cronica responsabile di morte in età giovane adulta. E qui nasce l'idea della rinastica, del trapianto e della cura di una malattia incurabile. Ma cosa pensa, cos desidera e cosa può sapere Antonio - uno dei protagonisti del libro- della tragica situazione esistenziale in cui è stato gettato? e i suoi genitori e gli operatori sanitari come vivono questa vicenda, cosa dicono e cosa fanno per difendere e prendersi cura del piccolo paziente?
Reviewer's comments on the document:
Il libro cerca dunque di illustrare le profonde dinamiche cliniche, psicologiche, relazionali, etiche ed esistenziali legate alla fibrosi cistica e ai trapianti in età infantile e adolescenziale. COme nei volumi precedenti pubblicati con due fascicoli di Bioetica. Rivista interdisciplinare del 2010, le vicende narrate sono di "fantasia" degli Autori, benchè riportino a casi clinici reali. In linea con l'intetno divulgativo che caratterizza queste pubblicazioni lo stile narrativo è piuttosto semplice. (estratto dal testo)
Where to find it: no pdf

back to the list