Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Also available in:

Databases

Homepage > Databases > Publications

Publications

back to the list

Document Typology: Research
Methodology addressed by the publication:International Classification of Functioning, Disability and Health
Title of document: Classifica Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute: processo di sviluppo e validità dei contenuti.
Name of author(s): Cieza A, Stucki G.
Name of publisher: Eur J Phys Rehabil Med. 2008 Sep;44(3):303-13.
Language of the publication: English
Language of the review: Italian
Summary:

La Classificazione internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute (ICF) dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha fornito una nuova base per la nostra comprensione della salute, del funzionamento e della disabilità.
Tuttavia, devono essere affrontate varie sfide durante il suo processo di attuazione. L'obiettivo di questo lavoro è quello di affrontare due di queste sfide, cioè lo studio della validità di contenuto dell’ICF e la sua relazione con altri concetti relativi alla salute come quello di benessere, qualità della vita (QV) qualità della vita correlata alla salute (QVCS).
Studi di validazione continui confermano che l'ICF è una classificazione esaustiva, copre cioè la maggior parte dei domini relativi alla salute e ad essa correlati, che costituiscono l'esperienza umana del funzionamento e della disabilità, e i fattori prevalentemente ambientali che influenzano quell'esperienza del funzionamento e della disabilità.
L'ICF contribuisce inoltre alla comprensione della salute su una continua gamma che va da una visione incentrata sul corpo (“l'esperienza corporea della salute”), ad una prospettiva più vasta ( “l'esperienza dell’intera salute”), e, infine, a una visione onnicomprensiva ( “l'esperienza umana” ) che vede la salute come parte della condizione umana.
L'ICF consente l'operazionalizzazione della salute come parte dell'esperienza umana su questo continuum, come salute vista da una prospettiva limitata verso una più ampia prospettiva di funzionamento.


Reviewer's comments on the document:
L'ICF, con le sue categorie, può anche fungere da punto di partenza per l'operazionalizzazione di benessere oggettivo. Dal momento che la QVCS può essere definita come la percezione della salute da parte di un individuo e le categorie di benessere ad essa correlate, le categorie ICF incluse nel concetto di funzionamento ICF possono anche servire come base per l'operatività della QVCS.
Where to find it: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18762740

back to the list