Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Also available in:

Databases

Homepage > Databases > Publications

Publications

back to the list

Document Typology: Research
Methodology addressed by the publication:Narrative medicine
Title of document: Nuove storie per gli anziani: cure primarie basate sulla narrazione in Gran Bretagna
Name of author(s): Launer, John, Child and Family Department, Tavistock Clinic, London, United Kingdom, jlauner@londondeanery.ac.uk
Name of publisher: US: Educational Publishing Foundation.
Language of the publication: English
Language of the review: Italian
Summary:
Il connubio “narrative-based” e le cure primarie è emerso nel Regno Unito attraverso la convergenza della medicina narrativa-based e sistemi di medicina di famiglia. Questo articolo descrive come la convergenza si è svolta e fornisce un resoconto delle idee teoriche che sono alla base narrativa basata nell’ambito delle cure primarie. L'approccio è illustrato con un esempio di casi e relativi commenti.

"Perche' lo studio delle narrazioni? Nell'incontro diagnostico, la descrizione e' la forma fenomenica in cui il paziente sperimenta la salute; incoraggia l'empatia e promuove la comprensione tra il medico e il paziente; permette la costruzione degli indizi e delle categorie analitiche utili al processo terapeutico; suggerisce l'uso di un metodo olistico. Nella ricerca, la medicina narrativa aiuta a mettere a punto un'agenda centrata sui pazienti e a generare nuove ipotesi " [T. Greenhalgh, B.Hurwitz ]
La Medicina Narrativa, diffusa gia' da alcuni anni anche in Italia, pone attenzione alle storie di malattia come modo per ri-collocare e comprendere le persone nel proprio specifico contesto, mettere a fuoco, oltre che i bisogni, anche nuove strategie di intervento.
La narrazione dell'esperienza personale dovrebbe avere un ruolo significativo nelle relazioni di cura, perche' la sofferenza richiede di essere inserita in racconti reali per acquisire un senso preciso, diventare condivisibile e trasformarsi in risorsa. Tuttavia raccogliere e portare alla luce un'esperienza non e' facile, richiede tempi appropriati e riflessioni adeguate.
L’Ascolto
"Ascoltare una storia di malattia non e' un atto terapeutico ma e' dare dignita' a quella voce e onorarla (Frank A.)"
Prendere la parola e' tra le piu' significative e 'alte' modalita' di partecipazione.
Le esperienze di malattia sono sempre parte di un 'progetto di vita'; raccoglierle e confrontarle rende possibile la costruzione di percorsi davvero condivisi. Mettersi in ascolto di storie, riservare spazi perche' chi vuole prenda parola, anche senza conoscere metodi e aver frequentato corsi di empowerment, significa costruire percorsi di partecipazione.
Reviewer's comments on the document:
Disegnare sulla teoria psicodinamica sia e dialogica, l'articolo sostiene che il ruolo delle cure primarie è spesso di trovare una nuova storia che si adatta meglio di quello vecchio.
L’Ascolto

"Ascoltare una storia di malattia non e' un atto terapeutico ma e' dare dignita' a quella voce e onorarla (Frank A.)"

Prendere la parola e' tra le piu' significative e 'alte' modalita' di partecipazione. 

Le esperienze di malattia sono sempre parte di un 'progetto di vita'; raccoglierle e confrontarle rende possibile la costruzione di percorsi davvero condivisi. Mettersi in ascolto di storie, riservare spazi perche' chi vuole prenda parola, anche senza conoscere metodi e aver frequentato corsi di empowerment, significa costruire percorsi di partecipazione. 

Where to find it:

back to the list