Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Also available in:

Experiences

Training > Experiences

Personal Experience

back to the list

L’ultimo sguardo

Anonima
Language: Italian
Country: Italy
Typology: health care professionals
Text:
L’esperienza che voglio raccontare è quella che ho vissuto con mia nonna e la sua malattia. Mia nonna aveva novantatré anni e aveva deciso di voler morire a casa sua, comportando così un cambiamento radicale nella vita di chi la doveva seguire (compresa la mia). La malattia che ha “devastato” mia nonna era un tumore squamo cellulare delle mucose. Il suo decorso è stato abbastanza veloce, arrecando come primo segno la deformazione del volto. In seguito, come si può immaginare, c’è stato un declino delle condizioni generali, creando l’allettamento e l’impossibilità di parlare (infatti, il suo modo di comunicare era esclusivamente mimico), creando anche difficoltà nella deglutizione (infatti, l’alimentazione era per via parenterale). Mia nonna sono riuscita ad accudirla fino alla fine nella sua camera da letto “in un ambiente molto intimo per me e per lei”, rafforzando in questo modo il rapporto che già esisteva. Simile a una camera di ospedale, era fornita, infatti, di tutto ciò che poteva essere necessario per l’igiene (svolta a letto), per le medicazioni (era necessario medicare più volte al giorno la massa tumorale che le aveva deformato il volto), erano necessari soventi cambi di biancheria e monitoraggio dei parametri vitali. Come si può immaginare date le condizioni elencate precedentemente, mia nonna era molto sofferente, il dolore la attanagliava a tal punto da indurre la somministrazione della morfina. Concludo dicendo che questa esperienza non la dimenticherò mai, perché, nel ricordarla, mi viene in mente l’ultimo sguardo che mia nonna, prima di morire, mi ha rivolto, come volesse ringraziarmi di tutto quello che avevo fatto per lei.


Your comments are welcome.
Fill the form and click "Send message".

PASSWORD (*required)

NAME (*required)

COUNTRY (*required)

TYPOLOGY (*required)

Message