Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Also available in:

Experiences

Training > Experiences

Personal Experience

back to the list

Amare la vita

Marinella
Language: Italian
Country: Italy
Typology: health care professionals
Text:
La signora che ricordo, che ho nel cuore, amava la vita; quando è entrata in reparto, non sapeva quanto fosse già avanzata la sua malattia. Nell’arco di due mesi circa si è aggravata ed è morta. Da subito aveva messo una foto della sua nipotina sul comodino vicino al letto, alcuni oggetti personali che le ricordavano casa sua, nel cassetto un astuccio con i trucchi, il profumo, non mancavano mai fiori freschi, che il marito le portava, e le bibite che tanto le piacevano. Era circondata da persone che la amavano e la stimavano moltissimo, persone autentiche. La donna si rendeva conto che da lì a poco si sarebbe dovuta distaccare dai suoi cari affetti. L’aumento progressivo del dolore fisico ha messo a dura prova la sua forza morale, soprattutto quando ha realizzato che i familiari soffrivano per lei. Ricordo una donna che ha saputo accettare la sofferenza con grande umiltà e dignità, ha regalato tanti sorrisi, e ringraziamenti a tutti, ha tentato fino alla fine di esprimere la propria femminilità e maternità. Marinella mi ha lasciato un profondo e indelebile segno di amore, umanità e calore, oltre che di delicatezza e dolcezza d’animo.


Your comments are welcome.
Fill the form and click "Send message".

PASSWORD (*required)

NAME (*required)

COUNTRY (*required)

TYPOLOGY (*required)

Message