Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Also available in:

Experiences

Training > Experiences

Personal Experience

back to the list

Devo tingermi i capelli di nero?!

N.
Language: Italian
Country: Italy
Typology: health care professionals
Text:
N. è un bambino di cinque mesi e mezzo. Il giudizio clinico è “ritardo motorio” in ipovisione. È nato a termine, entrambi i nervi ottici sono ipoplasici, i PEV visivi segnalano un non modesto rallentamento, è in attesa d’indagini strumentali della retina. La RM segnala aumento degli spazi meningei (non significativi). EO: ipotonico e ipo-posturale, motricità spontanea ricca ma indifferenziata (una sorta di motorrea). È in relazione con l’adulto, ma non aggancia lo sguardo, ciò non di meno fissa e segue un sussidio visivo bianco/nero contrastato. È molto inquieto e infastidito. La madre dice che ha avuto e ha un grave reflusso (in T. M.), che solo ora sta regredendo parzialmente. Non ricordo se era scritto. La madre racconta: “A un mese e mezzo mi sono accorta che non seguiva… ho un altro figlio e me lo ricordo.”. Perciò: associazioni mentali. Mamma esperta e collaborante… allora posso parlare. Il reflusso spiega in parte il comportamento poco differenziato (che altrimenti penso a insufficienza mentale e/o paralisi da immaturanza, sinapsi). Dopo tre settimane: meno inquieto, ma discontinuo (assomiglia al fratello). La madre è molto frustrata: N. fissa a lungo il/un volto B/N stilizzato, gli parla, ma non fissa il suo volto. Ha provato di tutto: ha seguito il mio consiglio di presentarsi di fronte, alla luce di un contrasto e senza parlare. Sbotta: “Devo tingermi i capelli di nero?!”.


Your comments are welcome.
Fill the form and click "Send message".

PASSWORD (*required)

NAME (*required)

COUNTRY (*required)

TYPOLOGY (*required)

Message