Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Also available in:

Experiences

Training > Experiences

Personal Experience

back to the list

I tuoi sorrisi, la tua voce, i miei pensieri

Anonimo
Language: Italian
Country: Italy
Typology: health care professionals
Text:
Siamo a casa tua. Arrivo per la prima volta, dopo un mese che non ci vedevamo. Non ti avevo ancora rivisto da quando ti avevano fatto quel buco nella gola. Come si chiama? Ah, sì: tracheotomia. Cosa faccio adesso? Come mi comporto ora? Io ti parlo, ma tu cosa mi dici? Ti guardo, negli occhi. Mi sorridi. Sì, posso sorriderti. Ma la tua voce? Ecco, pensavo di non poter sentire più la tua voce ma, da dietro, tua moglie avvicina un “trabiccolo”. Te lo metto davanti al viso. Fai alcune cose, che non so. Sento un ticchettio. Sento una voce senza inflessioni: è la tua voce! Non pensavo, non sapevo, non immaginavo, mi sorridi… Non mi aspettavo… mi basta! Non so. Vado a domicilio di un paziente affetto da SLA. Entro in casa sua, ampia. Devo parlare, ascoltare, per sapere. Devo capire che cosa hai, come sta il paziente. È a letto, non puoi muoverti. Com’è il tuo stato d’animo? C’è tua moglie. Come mi sento, io, invece.


Your comments are welcome.
Fill the form and click "Send message".

PASSWORD (*required)

NAME (*required)

COUNTRY (*required)

TYPOLOGY (*required)

Message