Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Also available in:

Experiences

Training > Experiences

Personal Experience

back to the list

Saper leggere nel cuore degli altri

Anonima
Language: Italian
Country: Italy
Typology: patients and relatives
Text:
Come spiegare il dolore di una bimba? La paura, l’ansia, il terrore. Il forte desiderio di voler morire. Di cercare di morire. Quando si è all’inizio di una vita (anni sei) dove tutto dovrebbe essere facile e bello. Ma non è così. Il terrore ti perseguita, l’angoscia e la paura non hanno mai fine. Allora, diventa un chiodo fisso, la disperazione è troppa e l’unica soluzione è la morte. Ti accompagna questo pensiero per tutta la vita. Come la soluzione più facile. Ma Dio ha altri progetti per te. Ha messo un dono nel tuo cuore, “l’amore” per le persone che soffrono. Solo chi ha sofferto tantissimo può comprendere il dolore e la sofferenza degli altri. Il tuo cuore percepisce ogni pensiero di sofferenza negli altri. È come saper leggere nel cuore degli altri. E ora che la malattia ti perseguita e non puoi fare più nulla, hai toccato il fondo. Guardi il mondo che soffre; i bimbi del mondo, e ti senti una nullità perché non puoi più fare nulla per nessuno. Hai passato la vita a elemosinare AMORE, e a dare amore. Come se questo bisogno di dare e ricevere non avesse mia fine. Ti senti morta, in te non c’è più nulla, solo tristezza. Il non poter essere più utile, neanche alla tua famiglia, ti senti un peso morto. Non poter guardare la tua nipotina, riempirla del tuo amore, è atroce. È come se in te ci fossero due persone. Piena di desiderio di dare e aiutare. Schiacciata dall’altra persona, dove con la malattia non ti permette di vivere. Uccide la gioia, la speranza, giorno dopo giorno. È l’unico tuo reale desiderio quanto ti corichi alla sera. Dopo aver ringraziato Dio, sogni di non svegliarti più. Di questa sofferenza ormai conosci tutto. E ogni giorno ne hai sempre di più il terrore. Nessuno può fare nulla per te. Solo Dio, nella sua misericordia, può portarti a casa nella pace.


Your comments are welcome.
Fill the form and click "Send message".

PASSWORD (*required)

NAME (*required)

COUNTRY (*required)

TYPOLOGY (*required)

Message