Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Also available in:

Experiences

Training > Experiences

Personal Experience

back to the list

Confusione di una notte d’autunno

Anonimo
Language: Italian
Country: Italy
Typology: health care professionals
Text:
Corpo Persona Malattia, come consapevolezza della solitudine, di una non condivisione effettiva, nonostante la presenza di parenti, familiari, operatori, strutture, medicine. Solitudine/paura, che spinge a cercare un alleato all’interno di un mondo nuovo e sconosciuto (Terzani => chemio), mentre il mondo di fuori è identico a prima e indifferente. Senso di inadeguatezza a vivere in questa realtà sconosciuta che detta, lei stessa, le sue regole, mentre tutto intorno ti ignora, continua, non si rende conto che tu sei cambiato. Dall’altra parte, il corpo è visitato, radiografato, curato, aperto e richiuso, menomato, rattoppato, sostituito in parte… sembra che tutti sappiamo cosa fare al corpo, mentre nessuno sa cosa fare allo stato d’animo. Neanche il diretto interessato. Se per natura ci ammaliamo, per cultura ci dobbiamo dare una spiegazione.


Your comments are welcome.
Fill the form and click "Send message".

PASSWORD (*required)

NAME (*required)

COUNTRY (*required)

TYPOLOGY (*required)

Message